Stef Burns

Stef Burns, pseudonimo di Stephan Birnbaum (Oakland, 26 giugno1959), è un chitarristastatunitense cresciuto a Walnut Creek, dove ha frequentato la Northgate High School. Nel 1979 Stef entrò a far parte della sua prima vera band: gli Omega, composta da Bill e Reni Slais, ex membri della Elvin Bishop Band, e da Mickey Thomas, che più tardi ebbe successo con gli Starship. Nel 1982 Stef collaborò con Jesse Colin Young, precedentemente appartenente ai Youngbloods, con cui si esibì in giro per gli Stati Uniti per un anno. L'anno seguente lavorò insieme ai Pablo Cruise pubblicando l'album Out of Our Hands e imbarcandosi nuovamente in un tour statunitense. Nel biennio 1984/1985 fu il turno di Sheila E. con cui si esibì anche in Giappone ed Europa suonando in Romance 1600 e Sheila E.. Inoltre, in due lati “B”: “Too Sexy”, nel quale collaborò alla stesura, e “Save the People”.

Nel 1986/87 Stef suonò con i Berlin e andò nuovamente in tour attraverso America, Giappone ed Europa, in coincidenza con la pubblicazione della colonna sonora del film Top Gun col brano "Take My Breath Away. Nel 1988 andò in tour con Michael Bolton, nello stesso anno fondò una band chiamata The Vu con Ross Valory, Prairie Prince, Tim Gorman (già The Who e Rolling Stones) e Kevin Chalfant alla voce. Nel 1989 Stef si unì ai californiani Y&T con cui registrò gli album Ten, Yesterday & Today Live, Musically Incorrect e Endangered Species.

Dal 1989 Stef ha inoltre una propria band chiamata “Stef Burns Group". I membri sono stati negli anni molti dei musicisti menzionati prima, hanno compreso anche Myron Dove al basso (Santana/Robben Ford) e Billy Johnson alla batteria (Santana/Robben Ford).

L'esperienza con Alice Cooper e l'incontro con Vasco Rossi[modifica | modifica wikitesto]

Su raccomandazione di Joe Satriani, all'inizio del 1991, ricevette una chiamata da Alice Cooper, che stava cercando un chitarrista. Stef suonò in Hey Stoopid (1991) e The Last Temptation (1994). Fecero tour in tutto il mondo e in America con Judas Priest e i Motörhead e apparvero con un piccolo cameo nel film di successo Fusi di testa. Burns suonò con Alice dal 1991 al 1995, quando si esibirono in Sud America nel tour Monsters of Rock con Ozzy Osbourne, Megadeth e Faith No More e ancora nel 1998 negli Stati Uniti. Vasco Rossi, dopo aver ascoltato il brano Hey Stoopid ed averlo visto suonare dal vivo, rimase impressionato dal sound di Burns e lo contattò per una sessione di registrazione nel 1993. Entrò quindi nella band di Vasco debuttando live nel 1995 allo Stadio di San Siro nel doppio concerto evento "Rock sotto l'assedio", poi trasmesso su Canale 5. Successivamente prese parte alle registrazioni degli album in studio Nessun pericolo... per te (1996), Rock (1997), Canzoni per me (1998), Stupido hotel (2001), Buoni o cattivi (2004), Il mondo che vorrei (2008), Vivere o niente (2011) e Sono innocente (2014), suonando anche in tutti i tour che li hanno accompagnati. Inoltre appare nei video ufficiali di Mi si escludeva, Rewind, La fine del millennio, Ti prendo e ti porto via, Come stai, Vieni qui, Colpa del whisky, Ad ogni costo, Sto pensando a te, Se ti potessi dire, Dannate nuvole, Sono innocente ma..., Il blues della chitarra sola e soprattutto in quello realizzato per il brano Stammi vicino, di cui è protagonista insieme alla sua ex moglie Maddalena Corvaglia.

Stef Burns sul palco con la sua Fender Stratocaster “Custom Shop”.

Dal 2000, cioè da quando sostituì Chris Hayes, Burns suona inoltre con la band Huey Lewis & The News.

Nel 2004, durante il "Buoni o Cattivi Tour" di Vasco, Stef è stato invitato a suonare al G3 con Joe Satriani, Steve Vai e Robert Fripp.

In Giappone si esibì in occasione del “Super Producers Tour 1995” con Narada Michael Walden, nel quale furono presenti anche Patti Austin, Sheila E., Mickey Thomas, Shanice Wilson, Tevin Campell, T.M. Stevens, e i membri dei Weather Report Joe Zawinul e Alfonso Johnson. Nel 2004 suonò a Catanzaro con Vasco, davanti a 400.000 spettatori, andato anche in onda su Italia 1. Nel 1999 e nel 2009 suonò con Vasco durante il Concerto del Primo Maggio in onda sulle reti RAI.

Sono abbastanza rare le apparizioni di Stef Burns in programmi o trasmissioni televisive. Uno di questi fu il “VH-1 Honors” dove Stef si esibì con Stevie Wonder, Steve Winwood, James Taylor, Sheryl Crow, Nile Rodgers e Narada. Nel 2010 è ospite nel programma Jimmy Kimmel Live!, sul canale americano ABC, insieme agli Huey Lewis and the News.

Il debutto da solista[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo lavoro da solista è stato il disco Swamp Tea, pubblicato nel 1998. Qualche anno più tardi, insieme al chitarrista acustico Peppino D'Agostino, pubblica nel 2005 un disco contenente 10 brani dal titolo Bayshore Road, cui fa seguito un tour negli Stati Uniti prima e in Italia poi, nella primavera 2005 e nell'inverno 2006.

Del 2008 è invece il disco, World, Universe, Infinity contenente 9 pezzi interamente scritti dal chitarrista statunitense ed una cover di "Little Wing" di Jimi Hendrix. Il disco fu lanciato dal singolo Begin, di cui fu realizzato anche il video.

Il 2008, inoltre, è un anno molto positivo dal punto di vista lavorativo. A febbraio e marzo in Italia con il tour promozionale del disco World Universe Infinity, prende parte al tour Vasco.08 di Vasco Rossi a giugno. Successivamente suonerà con Huey Lewis and the News ad agosto. A settembre, ripartirà il tour del suo gruppo e contemporaneamente quello di Vasco Rossi. che chiamato "Tour Europe indoor" lo porterà in giro nei palazzetti di tutta Italia e di alcune capitali europee. A dicembre, finalmente (per così dire) libero da impegni, gira con lo Stef Burns Group, in un mini-tour denominato The DVD experience tour, voluto dal chitarrista per pubblicizzare il DVD live registrato nel tour di marzo 2008 ed intitolato: Stef Burns Group In Concert - World, Universe, Infinity... LIVE!!! per la Ultratempo music. Per le esibizioni in Italia Stef Burns si avvale della collaborazione del batterista olandese Juan van Emmerloot, del bassista olandese Walter Latupeirissa e del tastierista triestino Fabio Valdemarin.

Secondo lo standard degli ultimi anni, nel 2011 Stef Burns è sul palco del Live kom 011 di Vasco Rossi e in USA per il tour estivo di Huey Lewis & The News.

A fine anno, si prende qualche mese di pausa, a causa dei problemi di salute di Vasco e soprattutto per poter stare vicino alla moglie, prossima al parto della loro figlia.

Stef Burns League

Il 17 novembre 2012 Stef Burns inaugura il suo nuovo gruppo chiamato Stef Burns League affiancato da Fabio Valdemarin (alle tastiere), Juan Van Emmerloot (alla batteria) e Roberto Tiranti (alla voce e al basso) nei live.[3]. Il nuovo disco "Roots & Wings" esce il 28 gennaio 2014 per la Ultratempo music. La band inaugurerà il nuovo album con un tour nel mese di Febbraio che toccherà l'Italia da nord a sud, nel periodo compreso tra il 6 e il 19 del mese. Nel frattempo collabora con diversi artisti, tra cui l'ex rocker e presentatore del programma trash di Rock TV "Database" , Pino Scotto, Enrico Ruggeri, Patty Pravo e tanti altri. Stef prenderà parte ai tour estivi di Vasco Rossi nell'estate 2014, 2015 e 2016 denominati LIVE KOM TOUR (un brand registrato di Vasco Rossi in uso fino al tour 2016) e soprattutto è la chitarra solista nel concerto-evento di Modena Park 2017 datato 1º luglio 2017, dove Vasco e la sua band hanno suonato per oltre 40 brani di fronte ad una folla di 220.000 persone paganti, registrando così il record mondiale come concerto con il maggior numero di persone paganti accorse per vedere l'esibizione di un singolo artista, in una singola data. Dopo essersi trasferito più o meno stabilmente in Italia, Stef alterna i lavori in studio e dal vivo con Vasco Rossi (VascoNonStopLive2018, VascoNonStopLive2019 e VascoNonStopLiveFestiva2020 che lo porterà anche al Circo Massimo di Roma, in giugno) ai suoi progetti storici personali (Burns & D'Agostino, Stef Burns League e un recente trio rock formato coi colleghi Will Hunt e Claudio Golinelli attivo da un paio d'anni) a dei periodi on the road in cui gira l'Italia suonando come Special Guest insieme alle migliori rockband regionali.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Andrea Braido